1 Giugno 2021

#newlogisticstechnology

New logistics technology

Le crescenti innovazioni tecnologiche stanno facendo grandi onde in tutti i settori, e la logistica e la catena di approvvigionamento possono essere uno dei settori più colpiti. Noto per il suo pesante uso di processi manuali e grandi quantità di dati memorizzati in modi diversi e in luoghi diversi, l’industria logistica ha forse il massimo da guadagnare dall’implementazione di nuove tecnologie e seguendo le tendenze tecnologiche più innovative della Supply Chain e della logistica.

Con questa nuova rubrica #newlogisticstechnology vi presentiamo le varie tecnologie che vengono utilizzate all’interno dei magazzini e nel settore della logistica.

Robot AMR

Ormai i robot sono entrati a far parte del lavoro umano all’interno di molti settori, come quello industriale, medico e automobilistico. Questi risultano essere un grande aiuto per l’uomo, in quanto lo supportano e lo aiutano nello svolgimento del suo lavoro. In questo modo, uomo e macchina collaborano per lavorare in modo dinamico ed efficiente.

Anche il settore della logistica utilizza questi tipi di dispositivi, in particolare sono molto presenti i robot AMR, ovvero dei robot mobili autonomi. Questi sono in grado di adattarsi alla maggior parte degli ambienti, si muovono in spazi ristretti e salgono in modo autonomo su ascensori e rampe.

Carrelli Automatizzati

Gli strumenti da lavoro all’interno del magazzino sono molto importanti, perchè servono per  aiutare i lavoratori a migliorare le loro performances.

Uno degli strumenti maggiormente utilizzati per facilitare il lavoro sono i carrelli a guida autonoma che impiegano tecnologie di navigazione di tipo filoguidata, guida a laser (LGV) o marker o Qr code in modo tale da spostarsi in modo autonomo

Esistono anche carrelli dotati di soluzioni di natural navigator che permettono di scansionare e di creare una visione 2D del magazzino e, successivamente, di rilevare la propria posizione senza l’ulteriore ausilio di dispositivi esterni.

Pistol-Grip

Gestire in modo efficace e dinamico un magazzino costituisce un’attività fondamentale e di estrema importanza.

Per questo motivo, alcuni strumenti che entrano in scena per aiutare i magazzinieri sono le pistole da magazzino, le quali vanno a semplificare e velocizzare numerose operazioni.

L’uso di questi strumenti per un magazzino consente di avere una panoramica in tempo reale di tutte le procedure, degli stock e della merce in entrata ed in uscita.

Le pistol-grip sono funzionali in quanto hanno installato il WMS, ovvero il Warehouse Management System, ovvero un sistema per la gestione del magazzino, parte fondamentale del sistema di gestione dell’intera catena di distribuzione.

I droni

Un’altra tecnologia che vogliamo presentarvi all’interno della nostra rubrica #newlogisticstechnology è quella dei droni. Sono dei piccoli dispositivi volanti controllabili dall’uomo. Solitamente vengono utilizzati nel tempo libero, però hanno un’applicazione come strumento all’interno della logistica.

Questi apparecchi trovano diverse applicazioni nei magazzini: si occupano di individuare oggetti difficili da localizzare, realizzano l’ispezione dei livelli superiori degli scaffali, entrano in zone del magazzino a cui sarebbe impossibile accedere.

I droni possono essere utilizzati anche per le consegne, aspetto importante in un momento in cui lo standard è rappresentato dalle spedizioni in 24 ore.

Il trasporto delle merci per via aerea riduce i ritardi nei tempi di consegna e permetterebbe di migliorare le performance delle last mile delivery.

Tuttavia, costituiscono un tipo di tecnologia ancora troppo giovane e acerba per essere applicata totalmente nell’ambito dei magazzini e delle consegne, ma sicuramente rappresenta un piccolo sguardo verso il futuro.