• Italiano

14 Ottobre 2020

eCommerce B2c: la chiave per ripartire

eCommerce B2c: la chiave per ripartire

eCommerce 2020: da alternativa di nicchia a necessità. Questo il messaggio del Convegno di presentazione dei risultati della ricerca dell’Osservatorio eCommerce b2c del Politecnico di Milano, che ha visto diversi protagonisti del mondo del commercio online condividere le proprie esperienze e osservazioni in merito al fenomeno della crescita esponenziale ed evoluzione del settore. Il team di ricerca guidato da Valentina Pontiggia  ha presentato dati e trends di rilievo per delineare lo scenario dell’eCommerce 2020, con uno sguardo al futuro.

Stefano Tartaglia, CEO di Superfluid, ha portato la sua esperienza come azienda neo nata nel settore della cosmetica, raccontando le sfide organizzative affrontate e la strategicità della nostra partnership logistica al fine di garantire al cliente finale una customer experience di qualità. Insieme a Roberto Liscia e ai vari speaker intervenuti all’evento, abbiamo delineato la maturità del mercato online, di cui siamo ormai tutti protagonisti, e individuato alcune keywords che ben descrivono l’andamento del settore.

Luci e ombre per l’eCommerce B2c in Italia: gli acquisti di prodotto accelerano la crescita, mentre quelli di servizio subiscono un forte calo, per via delle limitazioni alla mobilità e agli assembramenti. Il 2020 verrà però ricordato – oltre che per l’emergenza sanitaria – per il ruolo fondamentale, e di indubbia rilevanza sociale, che l’eCommerce ha svolto nel nostro Paese. La dinamica complessiva del mercato eCommerce italiano (-3%) nasconde andamenti profondamente diversi nelle sue categorie. Da un lato le forti limitazioni alla mobilità e il divieto all’assembramento hanno colpito pesantemente l’ambito dei servizi e ne hanno penalizzato le vendite, indipendentemente dal canale (-47% online). Dall’altro lato la pandemia ha favorito gli acquisti online di prodotto che hanno quindi subito una forte accelerazione (+31%). Per la prima volta, durante il lockdown, l’eCommerce è stato il principale, se non esclusivo, motore di generazione dei consumi, rendendo meno amara la crisi del settore Retail.
In questi mesi si è generato uno dei cambiamenti più profondi e radicali del Retail degli ultimi decenni. Finalmente ci sono, anche in Italia, tutti i presupposti per investire e credere nello sviluppo del canale eCommerce.